22 C
Verona
4 Ottobre 2022
Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora Verona città

Verona, sgominata dalla Squadra Mobile una centrale di spaccio in zona universitaria

È stata sgominata dalla Squadra Mobile di Verina una vera centrale di spaccio di sostanze stupefacenti in zona universitaria. L’operazione risale a giovedì 14 ottobre, ma è stata resa nota solo oggi, ed ha visto gli uomini della Squadra Mobile arrestare in flagranza di reato di detenzione ai fini di spaccio di circa 51 grammi di cocaina, due uomini, D.L., albanese dell’88, pregiudicato e M.A.G.,  rumeno del ’96 anch’egli pregiudicato.

Gli agenti della Squadra Mobile, verso le 20, si trovavano nel quartiere di Veronetta per accertare l’esistenza di un’eventuale attività di spaccio compiuta in quella zona. Ed infatti, durante lo specifico servizio di osservazione, nei pressi del Bar Cambridge di via San Francesco, hanno notato la presenza di un giovane che con passo spedito si dirigeva nel vicolo Dietro San Francesco, mentre un secondo uomo lo attendeva vicino ad un’autovettura in sosta. Gli operatori hanno deciso quindi di fermare contemporaneamente i due uomini e di sottoporli ad un controllo.  Il giovane, bloccato nel vicolo, è stato trovato in possesso di una borsetta da donna in pelle nera con all’interno denaro contante ed un grosso involucro di cellophane trasparente contenente sostanza solida di colore bianco risultata essere cocaina; mentre l’altro uomo, fermato vicino all’auto, è stato identificato.

Gli operatori hanno, quindi, proceduto alla perquisizione dell’abitazione del giovane, risultato essere di origini albanesi, e lì hanno rinvenuto e sequestrato un bilancino digitale di precisione, un attrezzo in metallo lucido con estremità appiattite dalla lunghezza di circa 15 cm, intriso di sostanza polverosa bianca, utilizzato per la suddivisione della sostanza stupefacente e un involucro di cellophane bianco termosaldato contenente sostanza in polvere bianca dal peso di gr 0,61, risultata essere cocaina. Si è proceduto, inoltre, alla perquisizione dell’abitazione del secondo uomo, tuttavia con esito negativo.

Terminate le formalità di rito, i due uomini, su disposizione del Pubblico Ministero di turno, sono stati accompagnati nel carcere di Montorio, in attesa della celebrazione dell’udienza di convalida. Questa mattina il GIP ha convalidato l’arresto e ha disposto la misura della custodia cautelare in carcere nei confronti di entrambi.

Si ritiene che i due spacciatori si fossero riforniti dello stupefacente sequestrato per smerciarlo nel fine settimana. Le indagini della Squadra Mobile proseguono per risalire ai fornitori dei due arrestati.

 

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, domani apre Eatalty nell’antica Stazione Frigorifera Specializzata degli ex Mercati Generali

massimo

Pnrr, in arrivo 3,28 milioni di euro per il potenziamento del depuratore di Affi e 1,5 milioni per quello di Bussolengo

massimo

Legnago, presentata la stagione 2022-23 del Teatro Salieri: da Stefano Accorsi a Elio che canta Jannacci, ai ballerini della Parsons Dance

massimo

Cinema&Musica, decolla stasera la prima edizione del “Legnago Film Festival”

massimo

Verona, ragazza 21enne cade nell’Adige: salvata dai Vigili del Fuoco

massimo

Verona, è un 40enne di Bosco Chiesanuova l’operaio morto oggi travolto da un Tir

massimo