31.2 C
Verona
11 Agosto 2022
Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora Verona città

Verona, sindaco e vescovo domani alla “Giornata di Raccolta del Farmaco”,

Il sindaco di Verona Federico Sboarina e il vescovo monsignor Giuseppe Zenti (nella foto durante la scorsa edizione) parteciperanno domani, martedì 9 febbraio alle 11 alla farmacia di via Centro 53 a Verona, insieme alla presidente di Federfarma Verona, Elena Vecchioni, e al delegato provinciale del Banco Farmaceutico, Matteo Vanzan, alla “Giornata di Raccolta del Farmaco”, che quest’anno durerà fino a lunedì 15 febbraio. L’evento si svolgerà nel rispetto delle misure anti contagio.

Alla XXI Giornata di Raccolta del Farmaco aderiscono 148 farmacie veronesi di tutta la provincia, i cittadini possono partecipare donando farmaci da automedicazione antipiretici, colliri, antidolorifici, antiacidi, solo per fare alcuni esempi, tutti farmaci già selezionati in base alla richiesta degli enti abbinati ad ogni singola farmacia.

I prodotti sanitari andranno a curare 20.000 bisognosi assistiti attraverso 19 enti caritativi del territorio veronese, convenzionati con la Fondazione Banco Farmaceutico onlus. La pandemia e la conseguente mancanza di lavoro hanno aumentato i bisogni di tanti cittadini e interi nuclei familiari anche veronesi che si ritrovano letteralmente in mezzo alla strada, senza soldi per l’affitto, per il cibo e anche per l’acquisto dei farmaci.

In Veneto aderiscono all’iniziativa 505 farmacie cui sono abbinati 113 enti che assistono 65.000 persone in stato di bisogno. A livello nazionale la raccolta si svolge in 5.000 farmacie collegate a 1.800 realtà assistenziali.

Condividi con:

Articoli Correlati

Illasi, alla vista dei carabinieri scappa a folle velocità saltando due semafori: arrestato

massimo

Verona, al “Mura Festival” la musica dei “Joe Sanketti y Otravez”

massimo

Legnago, uomo colpito dal virus “West Nile” causato dalla puntura di zanzara infetta

massimo

Rally, il legnaghese Strabello secondo in classe 4 al “Salsomaggiore Terme”

massimo

Contaminazione da Pfas, Cristina Guarda (EV): «Negli Usa sempre più pressioni per uno screening esteso»  

massimo

Aipo, fase di ispessimento delle olive

massimo