8.1 C
Verona
29 Novembre 2020
Cronaca In evidenza ultimaora

Verona, sit-in di una giovane mussulmana contro Macron

Domani, sabato 31 ottobre a Verona si terrà un sit-in per «denunciare la grave offesa che le massime istituzioni francesi stanno rivolgendo al Profeta Muhammad e a tutti i musulmani del mondo».

Lo afferma Mariam Ghrissi, una giovane studentessa e attivista di 20 anni, nata e cresciuta a Verona, di origini tunisine, che è l’organizzatrice della protesta. Mariam, che da sempre ha lavorato come volontaria all’interno di diverse associazioni sociali e culturali, da giovane Musulmana ha dichiarato di essersi «sentita oltraggiata dalle parole del Presidente francese Emmanuel Macron e delusa da alcuni esponenti della Comunità Musulmana in Italia che non hanno preso alcuna posizione concreta riguardo agli ultimi avvenimenti in Francia». Per questo motivo ha deciso di prendere l’iniziativa e di organizzare un presidio «per condannare le parole di Macron, trasmettere il nostro dissenso e dimostrare solidarietà alla Comunità Musulmana in Francia che sta attraversando tempi difficili, nonché atti di violenza fisica e psicologica».

La giovane veronese, diplomata al liceo Messedaglia e oggi stodente di ingegneria a Brescia, domani, dopo aver ottenuto l’autorizzazione dalla Questura e dal Comune di Verona, sarà in presidio in Piazza dei Signori nel cuore di Verona sotto la statua di Dante, a partire dalle ore 15.

Articoli Correlati

Legnago, i tamponi confermano: nessun positivo alla casa di riposo

massimo

Bovolone, ordinanza del sindaco riapre il mercato settimanale

massimo

Verona, nuovo impianto di illuminazione a Led per il palasport Agsm Forum

massimo

Legnago, domani l’accensione dell’albero di Natale in piazza Garibaldi

massimo

Misure antiCovid, Zaia annuncia la riapertura al sabato dei negozi di medie e grandi dimensioni

massimo

Verona, la vittima dell’incidente sul lavoro è un operaio di 38 anni, di origine rumena

massimo