7.7 C
Verona
2 Dicembre 2022
Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora Valpolicella

Verona, smantellato dai carabinieri un giro di cocaina tra Verona e la Valpolicella: arrestati due uomini e una donna

I Carabinieri della Compagnia di Verona assieme a quelli delle stazioni di Verona San Massimo e Verona Principale, hanno dato esecuzione ieri a due ordinanze di custodia cautelare in carcere a carico di due italiani e ad ordinanza applicativa della misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di una donna, tutti responsabili del reato di spaccio di sostanze stupefacenti.

Le misure emesse dal Tribunale di Verona -Ufficio G.I.P.- sono scaturite da un’articolata attività investigativa posta in essere dai militari dell’Arma, coordinata dall’Autorità Giudiziaria scaligera nella persona del Pubblico Ministero Dott. Alberto Sergi, nei confronti di un sodalizio criminoso composto da soggetti italiani dedito allo spaccio di medio livello di stupefacenti, con particolare riferimento alla sostanza del tipo cocaina.

Da tempo era stato avviato da parte dei tre indagati, nel territorio di Verona e provincia, un florido mercato della droga, che poteva contare su svariati clienti abituali. Uno dei due arrestati si serviva addirittura del furgone della ditta per cui lavora, riuscendo in questo modo, di giorno e di notte, a raggiungere tutti i suoi clienti. Allo stesso modo l’altro arrestato era riuscito a mettere su una remunerativa attività illecita di spaccio, in questo coadiuvato dalla sua compagna, ora agli arresti domiciliari.

L’indagine, strutturata su tradizionali servizi di osservazione e pedinamento e supportata da attività tecnica di localizzazione GPS, intercettazioni ambientali e video, ha permesso di accertare gravi elementi di colpevolezza in capo agli arrestati, anche attraverso i numerosi riscontri sugli acquirenti. Sono circa 40 infatti gli acquirenti che sono stati identificati dai Carabinieri, in città e provincia. Nel corso delle perquisizioni eseguite ieri inoltre sono stati rivenuti presso l’abitazione di uno degli arrestati ulteriori 55 grammi di cocaina e una somma contante pari a 38 mila euro, ritenuta provento delle pregresse attività di spaccio. Il quadro che è emerso, con cui sono state ricostruite le quotidiane cessioni di dosi di sostanza stupefacente a Verona e in tutta l’area della Valpolicella, ha perciò permesso al G.I.P. del Tribunale di Verona di emettere le misure di custodia cautelare in carcere e degli arresti domiciliari.

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, camionista muore in un incidente tra Tir sulla strada dell’Alpo

massimo

Primo Giornale in distribuzione nel Basso Veronese, sempre scaricabile e sfogliabile

mirco

Morte di Rebellin, il ricordo di Zaia: «Il ciclismo veneto perde una figura storica, esempio di atleta e di uomo»

massimo

Tragedia nel ciclismo: Davide Rebellin travolto e ucciso da un Tir mentre si allena in bicicletta

massimo

Verona, folle fuga in auto contromano in tangenziale per scappare ai Carabinieri

massimo

San Bonifacio,  arrestati dai Carabinieri i due autori della rapina ad un’anziana al cimitero

massimo