29.3 C
Verona
13 Agosto 2022
Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora Verona città

Verona, sorpresi mentre rubano nelle soffitte di un appartamento: due arresti

Sono stati arrestati dalla Polizia ieri, poco dopo la mezzanotte, all’interno di un palazzo semidisabitato di via Roma a Verona, nascosti nelle soffitte che poco prima avevano depredato, con addosso parte della refurtiva. A denunciarne la presenza, l’unico inquilino dello stabile, residente al quarto piano, in un appartamento pertinente ai 2 locali presi di mira dai ladri.

È stato proprio il rumore prodotto dall’insistente rovistare tra i beni presenti nel solaio che ha insospettito il proprietario e che ha consentito agli operatori delle Volanti di intervenire e di beccare in flagranza i 2 topi d’appartamento: entrambi cittadini marocchini, rispettivamente di 24 e 20 anni.

I due giovani sono stati intercettati dai poliziotti proprio scendevano le scale con i borsoni colmi di oggetti rubati. Il loro tentativo di nascondersi nelle due stanze site all’ultimo piano dello stabile è stato, infatti, vano; raggiunti dai poliziotti, i due ladruncoli hanno capito di non avere scampo ed hanno lasciato cadere a terra le sacche con la refurtiva. Giacche, scarpe, caricabatterie, un piccolo televisore, dei soprammobili, una chitarra, un orologio, di un mazzo di chiavi, un portafoglio contente numerose tessere di abbonamenti e un treppiede per macchina fotografica. Tutti oggetti riconosciuti dalla vittima come di sua proprietà.

Oltre all’imputazione per il reato di furto in abitazione in concorso tra loro, al 24enne è stato contestato anche il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale, essendosi, una volta raggiunti gli Uffici di Lungadige Galtarossa, mostrato aggressivo nei confronti degli agenti intervenuti e non collaborativo durante lo svolgimento degli accertamenti nei suoi confronti. Il più giovane dei due, invece, è stato anche denunciato per ricettazione, in quanto trovato in possesso di una patente di guida, la cui sottrazione era stata denunciata dal proprietario lo scorso 27 maggio, a seguito di furto sulla propria autovettura.

I due ragazzi sono comparsi questa mattina davanti al giudice che, dopo la convalida, in sede di rito direttissimo, ha rinviato l’udienza e disposto nei confronti del 24ennela misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

Condividi con:

Articoli Correlati

Olivicoltura, video dell’Aipo: olive entrate nella fase di inolizione

massimo

Sanità, la Cgil denuncia: «La diagnostica biologica del Centro trasfusionale di Bussolengo spostata a Borgo Roma»

massimo

Verona, al “Mura Festival” il reggae dei “Niu Tennici in Roots of San Bernardin”

massimo

Zaia ricorda Augusto Salvadori: «Un veneziano innamorato fino in fondo della sua città»

massimo

San Giovanni Ilarione, arrestato il 61enne: era tornato a casa pistola in pugno

massimo

San Giovanni Ilarione, il pensionato che ha sparato all’ex moglie senza colpirla è in fuga armato

massimo