9.8 C
Verona
24 Febbraio 2024
Cronaca In evidenza ultimaora

Verona, studenti per le strade a fianco della Filcams Cgil per consegnare una rosa a chi lavora 

Ieri, in occasione della Festa dei lavoratori, la Rete degli Studenti Medi di Verona, insieme all’UDU Verona e a Yanez, hanno preso parte ad un’iniziativa gestita insieme alla Federazione italiana Lavoratori del Commercio. Gli studenti hanno consegnato una rosa ai dipendenti di alcuni negozi, bar o ristoranti del centro città, operativi anche durante questa ricorrenza di portata internazionale.

Il motivo di quest’azione è senza dubbio la necessità di tutelare il concetto di sistema lavorativo sul quale si fonda la nostra stessa Costituzione, soprattutto in un momento storico come quello attuale, durante il quale il tasso di infortuni e tragiche morti sul lavoro si è alzato esponenzialmente, raggiungendo ,solo nella prima metà del 2022, il numero vertiginoso di 189 vittime.

Inoltre, la scomparsa di Lorenzo Parelli e Giuseppe Lenoci durante i percorsi di alternanza, hanno posto un’attenzione generale rispetto alle problematiche alla base dei cosiddetti percorsi per competenze, così come l’urgenza di un ripensamento riguardo all’avvicinamento delle realtà scolastiche e lavorative.

«Quest’anno è quanto mai fondamentale creare informazione consapevole sul mondo del lavoro – afferma Laura Bergamin, coordinatrice di UDU Verona -. Nel periodo post pandemia i licenziamenti e la disoccupazione hanno raggiunto picchi elevati che, a maggior ragione durante questa giornata, vanno analizzati e contrastati».

«Scendiamo per le strade per quello che può sembrare un piccolo gesto, ma che si pone l’obiettivo di simboleggiare qualcosa di più – aggiunge Camilla Velotta, coordinatrice della Rete degli Studenti Medi di Verona -. Ci posizioniamo al fianco dei lavoratori e delle lavoratrici oggi come nel resto dell’anno. Ora che le prospettive future si basano su una realtà di precariato e sfruttamento, il ruolo dei giovani in questa battaglia è fondamentale e non faremo un passo indietro».

 

Condividi con:

Articoli Correlati

Colognola ai Colli, ricevuto dal prefetto il 14enne che ha salvato un uomo dall’infarto: «Andremo assieme al Bentegodi»

massimo

Torri del Benaco, via ai lavori del secondo lotto della Ciclovia del Garda

massimo

Soave, confermato dal Tci il riconoscimento di Bandiera arancione alla cittadina murata

massimo

Legnago, arrestato dopo una fuga spericolata inseguito dai Carabinieri

massimo

Castel d’Azzano, rinasce il circolo del Pd con segretaria Elena Tedeschi

massimo

Salute, all’ospedale di Negrar il simposio mondiale sui trattamenti radioterapici di ultra precisione tramite Unity

massimo