25.1 C
Verona
4 Luglio 2022
In evidenza Spettacoli & cultura ultimaora

Verona, torna “Cinemateneo” la rassegna d’autore all’Università

Torna l’appuntamento estivo con il cinema in università. Giovedì 23 e venerdì 24 giugno, nella corte esterna del Polo Santa Marta, universitarie e universitari, cittadine e cittadini potranno assistere gratuitamente alle proiezioni di “Cinemateneo”, l’appuntamento con il cinema d’autore realizzato con la direzione artistica di Alberto Scandola, docente di Cinema, fotografia e televisione del dipartimento di Culture e civiltà.  Tema della nuova edizione, inserita quest’anno nella rassegna “Veronetta contemporanea estate”, “Il cyborg e il burattino: allegorie del corpo femminile nel cinema contemporaneo”.

Giovedì 23, alle 21,30 sarà proiettato “Titane” di Julia Ducournau, film che ha diviso il pubblico e la critica. Visionario e perturbante, toccando i generi dell’horror e della fantascienza, elegge a proprio protagonista un personaggio dall’identità doppiamente ibrida, perché nella sua natura si mescolano il maschile e il femminile, ma anche l’organico e l’inorganico. La proiezione sarà introdotta da Alberto Scandola e dalla giornalista Jara Bombana.

Venerdì 24, alle 21,30, Denis Lotti, docente di Cinema, fotografia e televisione dell’ateneo e Francesca Cecconi, dottoranda in Discipline dello spettacolo, presenteranno “Annette”, film d’esordio del regista Leos Carax, talento tra i più originali del cinema francese. Ricco di elementi fantastici e di momenti visivamente straordinari, anche questo film, come “Titane” gioca sul filo dell’ambiguità e dell’incertezza delle identità. E ripropone, attraverso il personaggio di Annette, figlia-marionetta, un mito di formazione e redenzione come quello di Pinocchio.

«Titane Annette – spiega Alberto Scandola – sono due opere coraggiose, libere, provocatorie, aperte a diverse interpretazioni. La cyborg assassina e la bambina di legno simboleggiano un femminile dall’identità fluida, difficile da incasellare in una categoria di genere, e quindi perfettamente sintonizzato sulla lunghezza d’onda della contemporaneità».

Gli appuntamenti di “Veronetta contemporanea estate”, organizzati dall’università di Verona insieme all’Accademia Filarmonica di Verona, con la collaborazione del Comune di Verona, assessorato alla Cultura, e il contributo di Esu Verona, proseguiranno nei giorni e nelle settimane successive con numerosi eventi. Per maggiori informazioni è possibile consultare il programma completo.

Condividi con:

Articoli Correlati

Ciclismo, le salite del Pasubio incoronano campione il trentino Riccardo Lucca

massimo

Verona, monsignor Pompili è il nuovo vescovo: arriva da Rieti ed ha 59 anni

massimo

Badia Polesine, concerto nel suggestivo Chiostro dell’Abbazia della Vangadizza dedicato a Chopin

massimo

San Pietro di Morubio, donati 30 tablet al Centro Educativo per l’Integrazione scolastica e sociale “Accavolante”

massimo

Verona, presidio degli studenti in Piazza dei Signori per il docente di religione del Maffei licenziato dal vescovo Zenti

massimo

Legnago, un automobilista ha perso la vita ieri sera uscendo di strada

massimo