31.2 C
Verona
11 Agosto 2022
Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora Verona città

Verona, urla e prende a calci il palazzo dove abita la ex fidanzata ed aggredisce i poliziotti: arrestato

Intorno alle 23 di ieri gli agenti delle Volanti, su indicazione della Centrale Operativa, sono dovuti intervenire in via Salita Santo Sepolcro, dove un ragazzo stava prendendo a calci in modo violento il portone d’ingresso di un palazzo, mentre inveiva contro una ragazza residente all’interno dello stabile con cui aveva avuto in passato una relazione sentimentale. Giunti immediatamente sul posto, i poliziotti hanno fermato la persona segnalata che, in evidente stato di ebrezza, si è dimostrata ostile nei confronti degli operatori, proferendo parole oltraggiose nei loro confronti e scagliandosi contro uno di loro. Il giovane, R.D., 23enne di origini russe, che ha mantenuto una condotta aggressiva anche all’interno degli Uffici della Questura, non nuovo a simili episodi e già gravato da numerosi precedenti penali, è stato arrestato per resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale, sanzionato per ubriachezza manifesta e per il mancato rispetto della vigente normativa anti Covid. All’esito del rito direttissimo che si è svolto in mattinata, il Giudice ha convalidato l’arresto.

Condividi con:

Articoli Correlati

Illasi, alla vista dei carabinieri scappa a folle velocità saltando due semafori: arrestato

massimo

Verona, al “Mura Festival” la musica dei “Joe Sanketti y Otravez”

massimo

Legnago, uomo colpito dal virus “West Nile” causato dalla puntura di zanzara infetta

massimo

Rally, il legnaghese Strabello secondo in classe 4 al “Salsomaggiore Terme”

massimo

Contaminazione da Pfas, Cristina Guarda (EV): «Negli Usa sempre più pressioni per uno screening esteso»  

massimo

Aipo, fase di ispessimento delle olive

massimo