11.5 C
Verona
1 Marzo 2024
Cronaca In evidenza ultimaora

Verona, veglia di preghiera contro la tratta delle donne e perché cessi la guerra in Ucraina

Veglia di preghiera alla Parrocchia Santuario Cuore Immacolato di Maria (Tempio Votivo) a Verona mercoledì 9 marzo alle 20,45, in occasione della Giornata internazionale della donna, per sensibilizzare sul dramma della tratta in particolare delle donne costrette a prostituirsi e perché cessi al più presto la guerra in Ucraina causa di violenza per tante famiglie.

L’evento, organizzato dalla Comunità Papa Giovanni XXIII in collaborazione con la Domus Pacis di Legnago, Centro di Pastorale Giovanile della Diocesi, Suore Canossiane di Verona, sarà presieduto da monsignor Roberto Campostrini, vicario generale della Diocesi di Verona.

Nel corso della serata è prevista la testimonianza della dottoressa Martina Taricco, psicologa, da anni impegnata nell’aiuto alle donne vittime di tratta, sottoposte a ricatti, violenze fisiche e psicologiche che annientano la loro identità.

«Quando si denuncia la violenza contro le donne – spiega Ugo Ceron, responsabile della Papa Giovanni zona Veneto Ovest – spesso ci si dimentica delle giovani donne, a volte persino minorenni, che continuamente subiscono ogni sorta di sfruttamento e violenza perché coinvolte nel mercato della prostituzione».

Un mercato alimentato da clienti italiani che approfittano della vulnerabilità di donne che scappano da Paesi africani o dall’est Europa, magari lasciando un figlio in Patria o portandolo in grembo, in cerca di un futuro migliore e che invece si ritrovano a prostituirsi sulle nostre strade o nei locali.

«Visto quello che sta succedendo in questi giorni in Ucraina con lo scoppio della guerra – spiega ancora Ceron – la veglia di preghiera sarà anche un momento per invocare la pace, nella speranza che tocchi le coscienze di tutti. Un’occasione di vicinanza a tutti gli uomini e donne vittime della violenza che ogni guerra produce, nella piena disponibilità ad offrire, come Comunità, aiuti concreti ai profughi.

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, sorpreso mentre forza lo scuro di una casa spruzza spray al peperoncino sui carabinieri

massimo

Colognola ai Colli, il 14enne che ha salvato la vita a un uomo colto da infarto ricevuto alla Camera

massimo

Assistenza anziani, nel Basso Veronese un corso per formare “Custodi sociali”

massimo

Costermano, fermato con 1 dose di cocaina, in casa aveva una pistola rubata in Calabria e altra droga

massimo

Negrar, arrestata dai Carabinieri coppia di pusher: contestate 57 cessioni di cocaina e droga sequestrata

massimo

Occupazione, la Cisl si interroga con un convegno sul tema giovani e lavoro a Verona

massimo