2.8 C
Verona
4 Dicembre 2020
In evidenza Politica ultimaora

Verona, Zanotto (Lega) sull’esclusione di Neri dalla giunta: «Scelta del sindaco»

È un boccone amaro quello che la Lega Nord di Verona in queste ore sta ingoiando per «l’impegno che i cittadini e le imprese si aspettano da chi amministra la città», come ha detto oggi il vicesindaco di Verona, Luca Zanotto, commentando la decisione del sindaco Federico Sboarina di “dimettere” dalla giunta Edi Maria Neri.

«Prendiamo atto della scelta del sindaco. Edi Maria Neri, vicepresidente nazionale di Avviso Pubblico, è persona di alto valore, garanzia di legalità e trasparenza, valori importanti sui quali si deve sempre basare una seria azione politica. Spiace che la sua presenza in giunta non sia stata ritenuta strategica – dice Zanotto -. Da parte nostra nessuna polemica perché in un momento difficile come quello che stiamo attraversando il risiko delle nomine non deve mai prevalere sull’impegno che i cittadini e le imprese si aspettano da chi amministra la città».

Certo è che la coalizione di centro destra che ha portato Sboarina alla guida della città appare quanto mai divisa. Con la Lega che, partito di maggioranza relativa nell’amministrazione, sembra da mesi “quasi” all’opposizione,

Articoli Correlati

Verona, protesta della Rete degli Studenti Medi scaligeri: «La scuola si fa a scuola»

massimo

Lotta al Covid, all’ospedale di Negrar tamponi drive-in molecolari e rapidi

massimo

Covid 19, l’Università di Verona alla guida dello studio internazionale “Orchestra”

massimo

Agricoltura, al Veneto 32 milioni per i danni della cimice asiatica

massimo

Meteo, dalla Regione allerta per forti piogge da domani a domenica

massimo

Belfiore, è un 80enne del paese la vittima dell’incidente stradale

massimo