9.4 C
Verona
3 Marzo 2024
Cronaca In evidenza ultimaora

Vertenze sindacali, domani sciopero del trasporto pubblico per il rinnovo del contratto scaduto da 4 anni

Sciopero del trasporto pubblico domani a Verona. «I lavoratori e le lavoratrici veronesi del comparto del trasporto pubblico locale sciopereranno per chiedere il rinnovo del contratto nazionale scaduto da ormai quattro anni», spiega Raffaello Fasoli, segretario generale della Filt-Cgil di Verona.

«Si tratta della quinta giornata di mobilitazione, l’ultima il 14 gennaio scorso, indetta per spingere le associazioni datoriali a riconoscere gli aumenti salariali indispensabili a dare un futuro a questo lavoro che sta vedendo sempre meno giovani disposti a intraprendere la carriera, a rimpolpare gli organici aziendali assicurando un servizio adeguato ai cittadini, a riconoscere ai lavoratori i disagi patiti in questi anni di pandemia e nei precedenti anni di declino del servizio – continua Fasoli -. L’attuale muro datoriale sta spingendo il settore verso la svendita ad imprese private attraverso una giungla di appalti e subaffidamenti. Questo è uno scenario che non possiamo accettare e che dovrebbe essere respinto anche dalla cittadinanza perché significa minore servizio e minore qualità. L’esatto contrario di ciò di cui ha bisogno oggi il Paese e la nostra città».

Le risorse, sottolineano i sindacato, non mancano. «Durante la pandemia le aziende del trasporto pubblico locale hanno scaricato sui lavoratori, attraverso la cassa integrazione, i problemi del calo dell’utenza e delle minori entrate, e nello stesso tempo hanno incamerato importanti ristori dallo Stato – conclude Fasoli -. E la transizione ecologica di cui tanto si parla non può prescindere da un sistema di trasporto pubblico locale forte e di qualità. Invitiamo, dunque, la politica che si riempie la bocca di questi nobili termini e di queste nobili intenzioni a battere un colpo in favore del rinnovo del contratto di lavoro nazionale dei lavoratori e delle lavoratrici del trasporto pubblico locale».

 

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, Progetto Fuoco chiude con 45mila operatori professionali nei padiglioni (+12% estero)

massimo

Lavagno, il farmacista Vanzan candidato a sindaco unitario per il centrodestra

massimo

San Bonifacio, sorpreso in uno stabile abbandonato con della refurtiva, minaccia i Carabinieri con un coltello

massimo

Legnago, l’onorevole Maschio impone Longhi come candidato e il centrodestra si spacca

massimo

Isola della Scala, lettera aperta di Canazza al consiglio comunale: «Sulla piazza accogliamo all’unanimità la richiesta di un referendum»

massimo

Valeggio sul Mincio, piove in classe al Carnacina e gli studenti scioperano appoggiati da genitori e insegnanti

massimo