9.4 C
Verona
3 Marzo 2024
Basso Veronese Cronaca Cronaca In evidenza ultimaora

Villa Bartolomea, il paese in lutto per la 37enne morta all’ospedale dopo aver perso la bimba che aveva in grembo

Un batterio probabilmente. Questa la causa che avrebbe portato prima alla morte della nascitura e poi a quello della madre, la 37enne Federica Ghirelli, ingegnere biomedico, sposata con un figlio di 4 anni, conosciutissima a Villa Bartolomea, il suo paese.

Un dramma che da mercoledì 31 gennaio sta sconvolgendo il piccolo centro del Basso Veronese. Mancava, infatti, solo un mese alla data del parto. Ma martedì 30 gennaio Federica, all’ottavo mese di gravidanza, inizia ad accusare sintomi simili ad un’influenza, con qualche linea di febbre e un po’ di dissenteria. Nel corso della notte, però, la situazione precipita: ha forti dolori al ventre e viene portata al Pronto soccorso dell’ospedale Mater Salutis di Legnago dove ha un’emorragia ed è trasferita immediatamente nella sala parto della Unità operativa di Ostetricia e Ginecologia per un cesareo d’urgenza. La bimba che aveva in grembo nasce morta, lei è in condizioni gravissime e viene trasferita nel reparto di Terapia intensiva dell’ospedale di Borgo Trento. Dove spira poche ore dopo con accanto, distrutto, il marito Elia Oliviero, suo coetaneo, anche lui ingegnere biomedico.

Condividi con:

Articoli Correlati

Verona, Progetto Fuoco chiude con 45mila operatori professionali nei padiglioni (+12% estero)

massimo

Lavagno, il farmacista Vanzan candidato a sindaco unitario per il centrodestra

massimo

San Bonifacio, sorpreso in uno stabile abbandonato con della refurtiva, minaccia i Carabinieri con un coltello

massimo

Legnago, l’onorevole Maschio impone Longhi come candidato e il centrodestra si spacca

massimo

Isola della Scala, lettera aperta di Canazza al consiglio comunale: «Sulla piazza accogliamo all’unanimità la richiesta di un referendum»

massimo

Valeggio sul Mincio, piove in classe al Carnacina e gli studenti scioperano appoggiati da genitori e insegnanti

massimo