10.5 C
Verona
18 Maggio 2021
Cronaca In evidenza ultimaora

Villafranca, litigano furiosamente davanti alla figlia che chiama i Carabinieri

Due conviventi sono stati arrestati questa notte dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Villafranca durante una violenta lite tra di loro che si sono coalizzati contro i militari. I due italiani, un uomo, V.L. classe ‘87, residente a Sona, ed una donna, O.V. classe ’74, residente a Villafranca, sono stati arrestati per i reati di resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale in concorso e danneggiamento.

L’allarme è stato dato dalla figlia ventenne della donna che ha chiesto l’ausilio dei Carabinieri in quanto era in corso una violenta lite tra i due compagni, all’interno dell’appartamento dove vive la donna nella frazione Alpo di Villafranca di Verona. Entrambi, probabilmente sotto effetto di sostanze alcoliche, hanno danneggiato numerosi suppellettili dell’abitazione: all’arrivo dei militari dell’Arma, hanno iniziato ad inveire anche contro di loro, rifiutando qualsiasi tipo di aiuto o mediazione. Oltre alla Radiomobile di Villafranca sono pertanto intervenuti in supporto anche altre tre pattuglie dei Carabinieri ed il personale sanitario del 118. L’uomo ha tentato a più riprese di colpire i militari, anche brandendo una sedia: nell’atto di essere bloccato, è riuscito comunque a sferrare un calcio sull’avambraccio di un carabiniere

Vedendo il compagno ammanettato, la donna si è ulteriormente adirata e con fare aggressivo si è scagliata anche lei contro gli operanti, nel vano tentativo di liberare l’uomo, ma è stata fermata, non prima però di essere riuscita a mordere un altro militare e a ferire con un vetro un sanitario del 118.

Al termine degli atti di rito, i due sono stati tradotti nelle camere di sicurezza della Compagnia di Villafranca di attesa del rito direttissimo. Nella circostanza, l’uomo ha continuato ad inveire contro i militari e ha danneggiato la porta e la telecamera della camera di sicurezza. Nella mattinata odierna l’Autorità Giudiziaria ha convalidato l’arresto, disponendo per entrambi l’obbligo di presentazione giornaliera presso la polizia giudiziaria competente per territorio.

Condividi con:

Articoli Correlati

Lazise, arrestati dalla Squadra Mobile di Verona con 5,5 chili di cocaina nel vano motore dell’auto

massimo

Verona, arrestati con 170 grammi di eroina: erano già ai domiciliari

massimo

Legnago, il Comune sigla un accordo con “Plastic Free” per la tutela dell’ambiente

massimo

Isola della Scala, è il cugino del calciatore Meggiorini la vittima dell’incidente di sabato a Lazise

massimo

Ciclismo, Lonardi dell’ Autozai Petrucci Contri secondo a Sacile

massimo

Lazise, si ribaltano con l’auto: un morto e un ferito grave

massimo