1.2 C
Verona
9 Febbraio 2023
Cronaca In evidenza ultimaora

Villafranca, trafficante albanese arrestato con 29 chili di marijuana e cocaina

Carabinieri marijuana

Martedi sera, i carabinieri della sezione anticrimine coadiuvati dalle Compagnie di Verona e di Villafranca, hanno arrestato Artur Petushi, 37 anni, albanese, residente a Villafranca, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’arresto è il risultato di un’attività investigativa complessa, durata quasi un anni, che ha visto i militari impegnarsi in appostamenti in abiti borghesi, intercettazioni telefoniche ed analisi dei più svariati dati.

La sera dell’operazione lo stupefacente era stato occultato in un’autovettura parcheggiata all’interno di un box usato dall’albanese. I carabinieri l’hanno colto in flagranza trovando kg. 0,740 di cocaina, kg 28,732 di marijuana, 25 mila euro in contanti, materiale per il confezionamento e la lavorazione dello stupefacente, 47 telefoni cellulari e 6 autovetture predisposte con idonei nascondigli per il trasporto della droga. L’arrestato, dopo la convalida, è stato sottoposto alla misura della custodia cautelare in carcere.

Artur Petushi, ad oggi incensurato nonostante numerose indagini su di lui da parte delle varie forze di polizia, è ritenuto uno dei più grossi trafficanti di sostanze stupefacenti operante nel Nord Italia con collegamenti internazionali.

Condividi con:

Articoli Correlati

Formazione, 2.000 studenti hanno partecipato all Giornata internazionale sulla sicurezza in internet 

massimo

Cattolica trasferisce attività in Piemonte e la Cgil attacca: «Generali mostra il suo vero volto mettendo a rischio 90 posti di lavoro alla Insurecom»

massimo

Formazione, presentato il Piano Operativo Regionale “Persi, dispersi e ritrovati: le politiche per i giovani”

massimo

Negrar, i Carabinieri pedinano uno spacciatore fino a Montebello (Vicenza) per arrestarlo

massimo

Verona, sbloccato a Roma dal Cipess il progetto del Filobus con 6,73 milioni di euro di contributo in più

massimo

Verona, Adiconsum ottiene dall’Arbitro Bancario Finanziario il rimborso di 4.200 euro truffati ad un cittadino tramite sms

massimo