13.4 C
Verona
26 Ottobre 2020
Basso Veronese Economia Economia Economia Est Veronese In evidenza ultimaora

Vitivinicoltura, perdite nei vigneti fino al 50 per cento per la grandinata di domenica

Andrea Lavagnoli, presidente di Cia Verona

La seconda grandinata che ha colpito la provincia di Verona domenica 5 maggio ha causato danni sia nella fascia di pianura e colline del Basso lago, sia in quella che va verso Est, da San Bonifacio a Tregnago e Soave fino al confine di Vicenza.

«La grandine è durata 15 minuti ma è stata fitta e ha colpito pesantemente le foglie dei frutteti – sottolinea Andrea Lavagnoli, presidente di Cia (Confederazione Agricoltori Italiani) Verona -. Il danno è stato soprattutto per i vigneti della zona del Lugana, dove sono stati colpiti anche i germogli, in crescita e ancora teneri. Il bilancio è ancora da tracciare, ma si presume che si possa arrivare a perdite fino al 50 per cento. È un altro brutto colpo per l’agricoltura veronese, colpita di nuovo a una settimana dalla grandinata che ha danneggiato le colture del Basso Veronese, dalla soia al mais al frumento. La stagione parte male e questo freddo non aiuta, perché blocca lo sviluppo vegetativo delle piante e ritarda la maturazione dei frutti».

Articoli Correlati

Calcio Serie C, tutti negativi al secondo tampone i giocatori del Legnago

massimo

Il Rally Due Valli al finlandese Huttunen. Secondo Scandola

massimo

Rally Due Valli, il trofeo di zona dominato da siciliano Nucita

massimo

Calcio Serie C, due positivi nel Legnago la gara alle 20,30

massimo

Legnago, presentata la stagione del Teatro Salieri

massimo

Pastrengo, si fingono bancari e svuotano il contro di un cittadino: arrestati

massimo