10.7 C
Verona
18 Maggio 2021
Cronaca In evidenza ultimaora

Vitivinicoltura, Rigo sul nuovo vincolo imposto dalla Cina ai Consorzi di tutela: «Inaccettabile»

«Sappiamo tutti come l’anno appena trascorso sia stato estremamente faticoso per i produttori vitivinicoli: la chiusura di ristoranti ed esercizi pubblici e la sospensione delle fiere internazionali come Vinitaly, hanno provocato un duro contraccolpo economico sui nostri imprenditori del vino. Ora ad aggravare ulteriormente la situazione dell’export internazionale c’è una decisione preoccupante della Repubblica Popolare Cinese che potrebbe seriamente inficiare la presenza dei nostri prodotti di eccellenza in quel mercato così importante – spiega Rigo -. La Cina, infatti, ha annunciato di voler richiedere anche per le organizzazioni no-profit, tra le quali figurano i Consorzi di tutela vitivinicoli, di dotarsi di un rappresentante legale cinese per poter svolgere l’attività di promozione. Una modifica della disciplina attuale che, se applicata, comporterebbe un ulteriore onere burocratico e aumento dei costi per i Consorzi». «Per questo ho depositato una mozione che impegna la giunta regionale a farsi portavoce con il Governo per tutelare le nostre eccellenze Made in Italy – annuncia Rigo, consigliere regionale del Gruppo Liga Veneta per Salvini premier -. Attualmente i Consorzi di Tutela italiani svolgono una fondamentale attività di promozione delle Indicazioni Geografiche nella Repubblica Popolare cinese, e permettono un proficuo scambio di prodotti con l’Italia. Nel 2019 la Cina è stata la terza destinazione dei prodotti agroalimentari dell’Unione Europea e la seconda destinazione dell’export di prodotti con Indicazione Geografica -. La nuova disciplina per i Consorzi, però, complicherebbe davvero il lavoro e l’attività di promozione in quel mercato così importante, aggravando quindi una situazione già critica. È fondamentale, per proteggere il Made in Italy dagli attacchi e dalle copie indiscriminate, agevolare il più possibile il lavoro dei nostri Consorzi di Tutela, veri ambasciatori all’estero delle nostre eccellenze».

Condividi con:

Articoli Correlati

Lazise, arrestati dalla Squadra Mobile di Verona con 5,5 chili di cocaina nel vano motore dell’auto

massimo

Verona, arrestati con 170 grammi di eroina: erano già ai domiciliari

massimo

Legnago, il Comune sigla un accordo con “Plastic Free” per la tutela dell’ambiente

massimo

Isola della Scala, è il cugino del calciatore Meggiorini la vittima dell’incidente di sabato a Lazise

massimo

Ciclismo, Lonardi dell’ Autozai Petrucci Contri secondo a Sacile

massimo

Lazise, si ribaltano con l’auto: un morto e un ferito grave

massimo