27.8 C
Verona
17 Agosto 2022
In evidenza Politica ultimaora

Zardini (Pd): «Carnevalata Lega e 5Stelle sullo sblocco degli avanzi d’amministrazione. Era già deciso da due pronunce della Corte Costituzionale»

«I Comuni italiani potevano già spendere gli avanzi di amministrazione senza questa carnevalata allestita dai parlamentari della Lega e del Movimento 5 Stelle». A dirlo, ieri, è stato il deputato veronese Diego Zardini che spiega: «Lo sblocco degli avanzi è dovuto in base a due pronunce della Corte Costituzionale, la 247 del 2017 e la 101 del 2018. I provvedimenti hanno modificato le norme sulla finanza locale segnando il principio che gli avanzi di amministrazione restano nella disponibilità degli enti. Per utilizzare quelle risorse, comuni e città metropolitane, non hanno alcuna necessità di chiedere spazi».

Non è un caso se «la Ragioneria dello Stato si limiti ad applicare le due pronunce», sottolinea Zardini, «e la circolare del Mef che non nasce certo dal lavoro né dall’esperienza dei parlamentari leghisti, dei quali non è registrato alcun atto parlamentare a riguardo».

Rispetto alle risorse utilizzate, attacca Zardini, «sono state scippate dagli stessi bilanci dei Comuni con il blocco del bando periferie per un totale di 140 milioni di euro e quelle stanziate dal precedente esecutivo per 900 milioni di euro».

Prima delle pronunce della Consulta, ricorda infine il deputato, «i governi del Partito democratico avevano escluso dal patto di stabilità tutte le spese dei Comuni riconducibili ai settori più rilevanti della sicurezza idrogeologica e degli edifici scolastici».

Condividi con:

Articoli Correlati

Malcesine, sabato si inaugura la mostra del pittore Athos Faccincani

massimo

Brenzone, cadono in modo da soli: due feriti gravi

massimo

Sanità, nell’Ulss 9 già 27 mila cittadini senza medico ed altri 16 mila nelle prossime settimane per pensionamenti

massimo

Roverchiara, “Cereal Docks Organic”: «In fiamme solo un magazzino. Produzione salva»

massimo

Soave, serata di poesia al parco Zanella

massimo

Roverchiara, distrutta dalle fiamme parte della “Cereal Docks Organic”

massimo